mercoledì 21 settembre 2016

Rifiutato a scuola perchè gay , grave denuncia di una mamma

MONZA - Ancora una volta, c'è una denuncia per un grave episodio di discriminazione. Avviene a Monza, dove Ionela Anisoara ha denunciato il fatto che la scuola non ha accettato il proprio figlio 16enne perchè omosessuale. Tutto è iniziato l'anno scorso, quando il ragazzo si è fatto una fotografia con un amico mentre era a torso nudo. La foto si diffonde nella classe, insieme alla voce che il ragazzo sia omosessuale. Per questo i vertici dell'istituto frequentato dal ragazzo - Ente cattolico per la formazione professionale di via Manara, a Monza - decidono di non fargli frequentare le lezioni, ma di tenerlo isolato in corridoio. Lui lo dice a casa, la madre allerta i Carabinieri e la cosa finisce davanti al giudice. Che impone alla scuola di riammettere il ragazzo. Finisce l'anno scolastico e a luglio i genitori telefonano alla scuola per chiedere l'iscrizione del ragazzo al terzo anno e sapere quando sono pronti i moduli. Ma la scuola dice che è presto, gli conviene chiamare più avanti. I genitori richiamano ad agosto e poi a settembre. E a questo punto dalla scuola arriva la notizia che è tardi per l'iscrizione che le classi sono formate e che non c'è più posto. Una grande sciocchezza visto che - fa notare il padre - la classe di cui doveva far parte il ragazzo ha solo 18 alunni contro una media della scuola di 25.