sabato 12 ottobre 2013

Anna Maria Franzoni può lavorare fuori dal carcere. A 11 anni dal delitto di Cogne La donna, condannata in via definitiva per l'omicidio del figlio Samuele, deve scontare 16 anni di carcere. Ma ha già superato metà della pena. E può lavorare in una cooperativa di Bologna

Bologna, 11 ottobre 2013 – Jeans, giaccone, sciarpa a fiori e capelli sciolti. Questo il look scelto da Anna Maria Franzoni per la sua giornata di lavoro esterno.
La donna, condannata per l'omicidio del figlio Samuele Lorenzi, ha lasciato il carcere di Bologna  alle 9.30 (come fa da lunedì) e qualche minuto dopo, su una Panda guidata da un volontario, ha raggiunto la parrocchia di Sant'Antonio da Padova, in via Dozza, dove ha sede la Coop sociale dove lavora.